Umbria Music Center

Umbria Music Center è una struttura multifunzionale nata circa cinque anni fa, situata ai piedi di Assisi, all’interno di essa vivono e operano contemporaneamente tre realtà distinte ma che comunque risultano poi complementari tra loro:

La meravigliosa All TIMES Orchestra, diretta dal M° Stefano Zavattoni che con le proprie performance sia dal vivo che in studio di registrazione è stata fin da subito colonna portante di tutta la struttura.
In due organici distinti, big band e orchestra ritmo-sinfonica, con i vari repertori rappresenta quanto di più bello si possa ascoltare e vedere dal vivo in Italia, visto che non esistono altre realtà simili che non siano Orchestre finanziate dallo Stato, da Fondazioni, ecc.
La ALL TIMES Orchestra, tra trasmissioni televisive, tournee di musica pop e concerti in teatro, nel 2006 compirà 10 anni di attività.

Lo studio di registrazione, gioiello di tecnologia e cuore: la sua politica riflette molto quella dell'orchestra, la ricerca di suono vero, caldo, che solo con una perfetta registrazione usando strumenti acustici "veri" si riesce ad ottenere.
Lo studio si avvale per i turni di registrazione sia del direttore che dei musicisti dell'orchestra.

All'interno della struttura è nata poi da circa due anni una "scuola di musica", tra virgolette perché non è una scuola come tutte o come molte: il progetto si chiama Specializzazione Musica e nasce dopo diversi anni di esperienze musicali, confronti e collaborazioni, le quali hanno portato ad analizzare e capire quali siano le esigenze dei musicisti in relazione a quello che è loro richiesto in ambito professionale.

E' ormai assodato il fatto che non esiste in Italia una scuola in grado di dare agli allievi una formazione musicale "completa"; la struttura privata molto spesso è orientata verso un programma musicale moderno, tralasciando la preparazione di stampo classico che è alla base di ogni cultura musicale; dall’altra parte troviamo le strutture Statali le quali invece operano esclusivamente nel settore classico.
Da qui l’esigenza di creare un centro musicale di altissimo livello, che non fosse semplicemente una scuola di musica, ma uno specchio di quello che è la realtà della scena musicale oggi, proponendo i programmi Ministeriali dei Conservatori come formazione di base, per poi affiancarvi lo studio dei linguaggi musicali più moderni.